Masseria Inclusione Socio Sanitaria

Il progetto di ricerca è co-finanziato dalla Regione Puglia a valere sul Bando Cluster tecnologici e vede come capofila la Tia Networks srl, in partenariato con altre software house ed aziende del territorio: Sesamo Software SPA, ASEM srl, Evolvo, Bioresult, Tinada (spin-off), Associazione di Promozione Sociale SUD (Solo Uguali Diritti), Università di Foggia (Dipartimento di Medicina Clinica e Dipartimento di Economia).

Obiettivo principale è fare ricerca su queste forme innovative di fornitura di servizi sanitari-educativi in contesti quali le masserie, attraverso la prototipazione e l'utilizzo di protocolli operativi che regolino e monitorino gli interventi di aiuto (Orto di aiuto, Inteventi Assistiti con gli Animali, ABA, Educazione alimentare e alla salute, Interventi personalizzati) che si erogano nelle Masserie Sociali.

ASEM srl, in particolare, si è adoperata all'interno del progetto per elaborare, sviluppare e schierare componenti hardware e software al fine di mettere a disposizione un sistema di tag con tecnologia RFID che funga da ausilio per gli operatori allo scopo di monitorare i movimenti e le attività dei pazienti all'interno della struttura, nonché osservare gli strumenti e gli oggetti con i quali i pazienti si interfacciano.

La sperimentazione presso l'Ospedale di Cerignola "G. Tatarella" vede un campione di 30 utenti (+30 in cieco): 8 con disturbo nello spettro autistico, 6 in disagio sociale, 10 con disabilità intellettiva, 6 con disabilità acquisita.

MISS inoltre vuole dotare le masserie multifunzionali e sociali di innovazione tecnologica per migliorare la qualità della vita degli utenti e dei loro familiari attraverso un sistema gestionale che monitora dalla accettazione alla dimissione dell'utente, che indica la corretta conduzione agronomica della fattoria e al contempo l'applicazione e al contempo l'applicazione dei protocolli di aiuto anche presso il domicilio degli assistiti.